Mediain - PSE Editore

Volkswagen Golf 2.0 TDI 140 Cv Variant DSG

La dinamicità è di famiglia

Un po’ più piccola di una Passat, riprende tutti gli atout caratteristici della Golf per creare una station wagon con un velato sapore di sportività e con caratteristiche di comfort ed efficienza davvero elevate

di Alvise-Marco Seno

 

LA RAGIONE O L'EMOZIONE: la Volkswagen Golf Variant è una sintesi dell'uno e dell'altro. Se la Volkswagen Golf "classica" risponde soprattutto all'emozione (come ampiamente descritto nella nostra prova della Golf GTI MK6) e, d'altro canto, la Volkswagen Golf Plus fa pendere l'ago della bilancia verso la ragione, la Volkswagen Golf Variant rappresenta il punto di equilibrio. Spaziosa, pratica, versatile (ecco la ragione) ma con quel "quid" per farsi apprezzare da chi desidera su un'automobile qualità stradali che accendano il sentimento (ecco l'emozione) per rendere l'esperienza al volante molto più di un mero spostamento.

PERCHE': oggiorno dalla qualità di un'auto tedesca è difficile prescindere. Del resto i contenuti di un'Audi A4 Avant o di una Volkswagen Passat possono non essere in linea con il budget di un nucleo famigliare. Ecco allora come sul pianale della Volkswagen Golf gli ingegneri di Wolfsburg siano riusciti a definire un'automobile grande e spaziosa ma, dal punto di vista del posizionamento e del prezzo, più accessibile. E, soprattutto, coerente con il microuniverso Golf.

IL VESTITO: La Volkswagen Golf Variant è lunga 453 cm, contro i 419 della Volkswagen golf Berlina. All'anteriore immutato nelle forme, la Vw Golf "giardinetta" oppone un insolito design del posteriore, con grandi fari le cui forme, tuttavia, non si riconoscono immediatamente nel tipico family feeling della compatta di Wolfsburg. La caratteristica qualificante è l'ampio spazio posteriore: il vano bagagli può stipare fino a 1.500 litri di carico utile, gestibili con facilità agendo sui sedili posteriori con schienali abbattibili in modo asimmetrico.

SU STRADA: proviamo la versione 2 litri Turbodiesel con motore Turbodiesel da 140 Cv in allestimento Highline e con cambio a doppia frizione DSG con paddle al volante. La posizione di guida si riconosce subito: ha un'impostazione inconfondibilmente sportiva, sottolineati dai sedili con bordi molto pronunciati e la seduta un po' infossata, proprio come può piacere a chi, come dice lo slogan, desidera una Volkswagen Golf ma ha bisogno di spazio.
Il motore 2 litri ha forza e carattere anche con 140 Cv (non si sente la mancanza del 170, già utilizzato su altre vetture del Gruppo) perché ha il suo punto di forza nel consistente apporto della coppia, che anche dai bassi regimi spingono con decisione. A queste piacevoli caratteristiche si aggiunge il cambio a doppia frizione, perfetto in tutte le situazioni: comodo nella guida rilassata, davvero divertente ad andatura sportiva. La frenata, infine è degna di una vettura tedesca di qualità: è pronta e potente anche alle richieste più irriverenti.

PREZZI: la versione più ricca di tutto il listino della Volkswagen Golf Variantcosta 28.050 euro. Il nostro esemplare (già equipaggiato con volante multifunzione, cruise control, vetri e specchi elettrici, immobilizzatore, vano portaoggetti refrigerato) monta anche il park Assist e Rear Assist (841 euro), tetto apribile panoramico (1.174 euro) e navigatore satellitare (787 euro).

 
       
fotografie di Alvise-Marco Seno