Mediain - PSE Editore

Toyota Land Cruiser 5p D-4D 3.0 Executive Plus

Il transatlantico... per le rapide!

Grande, imponente, deciso e ridondante di accessori come una grande ammiraglia e come un grande fuoristrada. Costa oltre 62.000 euro ma a questo prezzo è impossibile essere insoddisfatti

di Alvise-Marco Seno

 

LA RAGIONE O L'EMOZIONE? Moderno ma che ti obbliga ancora ad arrampicarti sul posto guida. Comodo e adatto alla città ma con le stesse gomme puoi anche perderti in mezzo al bosco. Accessoriato di tutto, anche del superfluo (dal tetto apribile al vano refigerato, dall'impianto audio/video alla terza fila di sedili con schienale elettrico) ma con tutta la sua immagine granitica.

PERCHÉ. Come per molti fuoristrada puri, la Toyota Land Cruiser è un mito che compri perché porti un tatuaggio con il suo nome o perché lo consideri tra i più "veri" che esistano. Ma anche perché razionalmente ne apprezzi il comfort, le finiture e l'ottima dotazione (la versione Executive Plus monta: tetto apribile, sedili elettrici e riscaldabili, assetto a controllo elettronico, cambio automatico a cinque marce, impianto audio JBL di grande potenza con presa AUX e USB, vano refigerato tra i sedili anteriori, cruise control, climatizzatore tripla zona, sensori di parcheggio e regolazione attiva in curva dei fari anteriori). E' un purista, insomma ma con tutte le carte in regola per arrampicarsi sugli alberi. Del resto non è un SUV, anche se il comfort potrebbe trarre in inganno. E' sufficiente badare al suo corredo tecnologico per l'offroad per rendersene conto: bloccaggio dei differenziali, marce ridotte e regolazione attiva dell'altezza da terra.

IL VESTITO. Grande ma più piccolo di quanto in realtà non appaia (è lungo 4 metri e 76) la versione “autobus” della Toyota Land Cruiser D-4D ha decisamente attraversato il guado. Fuori è grande e imponente ma "lassù" nell'abitacolo l'atmosfera e il comfort sono quelli di un salotto. il posto guida sembra quello di una torretta d’avvistamento: si gode di un’ampia vista in tutte le direzioni, ulteriormente migliorata dalla presenza di un vero set di telecamere (anteriore, posteriore e laterale) per dare vista anche agli angoli più nascosti.

SU STRADA. in autostrada è davvero silenzioso. Nel misto accusa il baricentro molto alto quindi è soggetto a scuotimenti rilevanti ma nonostante la stazza (2.300 chili) è molto maneggevole anche tra le curve più strette. Nelle discese di montagna l’impianto frenante si rivela molto all’altezza: pronto ed esente da affaticamento ma gli spazi di frenata sono inevitabilmente lunghi considerata la tipologia di veicolo. Il motore, 3 litri turbodiesel da 173 Cv e 410 Nm di coppia ha un’erogazione progressiva, che non ricerca la prestazione pura quanto la regolarità di marcia. In autostrada dichiara 175 km/h di punta massima. Dopo circa 300 chilometri (autostrada, salita di montagna, strada statale) il consumo medio è stato di circa 11,5 litri/100 km. Nel fuoristrada niente lo spaventa: aggredisce pendii, fango e terra con talento e forza grazie ai riduttori.

PREZZI. La Toyota Land Cruiser D-4D 3.0 turbodiesel 5 porte Executive Plus costa 62.000 euro, un prezzo certamente elevato ma che tiene conto dello smisurato corredo di accessori montati.

 
 
Fotografie: Alvise-Marco Seno